Su WhatsApp è arrivato finalmente un aggiornamento che molti aspettavano: si tratta della possibilità di migrare facilmente i contenuti da un vecchio smartphone Android a un nuovo iPhone. E’ una richiesta molto frequente, così l’azienda di Cupertino si è decisa ha lavorare in modo molto stretto con WhatsApp.  Fino ad ora infatti è stato possibile installare sul vecchio telefono Android l’app Passa a iOS, per trasferire contenuti come contatti, cronologia dei messaggi, foto e video della fotocamera, Preferiti, account di posta e calendari, oltre a effettuare una corrispondenza fra le app gratuite presenti sul dispositivo del robottino verde e quelle disponibili sull’App Store, così da poterle scaricare e installare in fase di setup del nuovo iPhone. L’unico problema rimane quello di trasferire  tutti i dati e i contenuti della chat di Meta che vanno spostati utilizzando una qualche applicazione terza. Adesso, grazie alla nuova funzionalità, si può finalmente fare il tutto in modo semplice e diretto nella fase di setup e impostazione di un nuovo iPhone.

L’aggiornamento per ora funziona solo per la versione standard e non per WhatsApp Business è sarà concretamente implementato lato server via WhatsApp. Apple ha annunciato che la funzionalità è disponibile da oggi in versione beta ma al contrario di molte altre funzionalità, che vengono sperimentate con un piccolo numero di utenti e poi magari ritirate, non ci sono dubbi sul suo approdo alla versione ufficiale. Bisogna aver aggiornato l’iPhone alla versione 15.5 di iOS, rilasciata alla metà di maggio, ma non c’è poi bisogno di fare altro.

Ma non è finita qui con le novità. Insieme con la possibilità di usare un unico account su due smartphone diversi, oppure di avere le reactions con le emoji, quella di poter modificare i messaggi dopo l’invio è anche lei fra le funzioni più richieste tra i quasi 2 miliardi di utilizzatori di WhatsApp nel mondo. E l’azienda del gruppo Meta sembra intenzionata a dare loro ascolto.

Quindi presto potremo davvero modificare i messaggi WhatsApp dopo l’invio cambiando così il testo di un messaggio dopo averlo inviato. Funzionerà così: pressione lunga sul messaggio che si vuole correggere, così da selezionarlo; clic sul menù a 3 punti e poi clic su “Edit” (in italiano sarà probabilmente “Modifica”); fatte le modifiche, il messaggio potrà in qualche modo essere spedito di nuovo.

Non è ancora chiaro se l’opzione “Modifica” sarà disponibile solo per un numero limitato di minuti, o se i messaggi modificati saranno caratterizzati da una qualche evidenziazione che renda più chiaro il fatto che hanno subìto un intervento. Ma è probabile che sia così, dato che già oggi appare la scritta “Questo messaggio è stato cancellato” per i messaggi rimossi. Non si sa quando questa funzione sarà disponibile ma non dovrebbe mancare molto perché è dal 2017 che l’azienda sta ragionando su questa possibilità, di cui sono state trovate tracce anche nella versione beta 2.17.26, sempre per Android.

Fonte: www.repubblica.it – Simone Cosimi
            www.lastampa.it – Emanuele Capone