Parcheggiare può diventare un’impresa decisamente titanica: chilometri a piedi alla ricerca di una delle tanto famigerate “colonnine” per pagare il ticket per la sosta, più di una decina di minuti per cercare di trovare le monete giuste nelle tasche, visita al bar più vicino per “cambiare” perché ti rendi conto di avere con te solo banconote, corsa verso l’auto per rinnovare il biglietto al parcometro perché hai necessità di prolungare la sosta.

Fortunatamente per tutto questo esiste una valida soluzione e si chiama EasyPark l’applicazione leader in Italia e in Europa per quel che concerne la sosta a pagamento sulle strisce blu. Attualmente EasyPark  è attivo in più di 390 comuni italiani mentre per il resto d’Europa in oltre 400 città.

Il suo obbiettivo è trasformare quello che da sempre è uno dei peggiori incubi degli automobilisti in un’azione facile e veloce consentendo di digitalizzare il processo di pagamento del parcheggio, facendo tutto direttamente dallo smartphone: identificare il codice area senza recarsi al parcometro, stabilire l’inizio e la fine della sosta, che potrà essere eventualmente prolungata direttamente dal proprio cellulare, o essere interrotta anticipatamente al rientro in auto, e infine pagare solo per la sosta effettivamente consumata, nel rispetto delle tariffe stabilite dall’amministrazione comunale. A tutto questo va aggiunto il fatto che l’app consente anche di individuare le aree di sosta che possono essere pagate con EasyPark direttamente su mappa.

Per usufruire del servizio EasyPark si ha bisogno di un cellulare e di una carta di credito, anche prepagata (sui circuiti Visa, Mastercard o American Express) oppure di PayPal. Per i clienti privati il servizio è fruibile in due differenti soluzioni: EasyPark Small (a consumo) ed EasyPark Large (in abbonamento). Per quest’ultimo pagando solo un canone mensile fisso di 2,99 euro è possibile utilizzare il servizio in maniera illimitata. Il piano EasyPark Small, invece è ideale per chi è un utilizzatore saltuario. E’ prevista una commissione d’utilizzo a seconda dell’area di sosta e consente di pagare per l’esatto tempo di sosta nel rispetto delle tariffe stabilite dall’amministrazione comunale.

Queste commissioni possono essere di 0,19 euro, 0,29 euro, 0,39 euro oppure del 15% del costo della sosta, ma in alcuni comuni possono anche non essere applicate. Puoi consultare le commissioni a questo link. Grazie alla funzione Camera-Park, nei garage o parcheggi a barriera con telecamera all’ingresso e all’uscita, può essere effettuato il pagamento automatico della sosta. La targa viene scansionata e il veicolo identificato come utente EasyPark, con commissioni pari al 15% del costo della sosta fino a un massimo di 1,90 euro.

Per le aziende, EasyPark è disponibile in versione Pro e Premium. La prima versione è indicata per chi sosta meno di due volte alla settimana così da risparmiare sino a un massimo di due ore al mese, mentre la seconda è ottimale per chi sosta più di due volte la settimana così da risparmiare tante ore al mese. In entrambi i casi sono previsti dei costi mensili per utente e un canone di registrazione (salvo diversamente specificato da eventuali offerte). Per maggiori informazioni, consulta questa pagina.

L’app di EasyPark è disponibile gratuitamente su smartphone e tablet Android e su iOS/iPadOS.

Una volta completata la procedura di download e di installazione dell’app, la prima mossa che si deve compiere per cominciare a usare EasyPark è ovviamente la registrazione al servizio digitando il proprio numero di cellulare nell’apposito campo a schermo e inserendo il numero di targa del veicolo oltre a nome e cognome, indirizzo di residenza, codice fiscale e indirizzo email. Dopodichè bisogna inserire un metodo di pagamento valido, a scelta tra PayPal o una carta, anche prepagata. Conseguentemente viene richiesto anche di effettuare una ricarica nel conto (3 euro, 10 euro o 25), il cui credito servirà per il pagamento delle soste. Per tenere il conto sempre con un credito sufficiente, basta spuntare la casella Ricarica in automatico il mio account, cosicché il conto EasyPark venga ricaricato automaticamente dell’importo specificato quando il credito sta per terminare.

Registrazione a parte è importante esporre il contrassegno di EasyPark, in quanto bisogna segnalare ai controllori che si sta utilizzando questo servizio. Qui il link per stampare l’adesivo da collocare sul parabrezza dell’auto. Si può ottenere l’adesivo anche tramite l’app EasyPark, pigiando sulla scheda Altro e selezionando le voci Impostazioni > Richiedi contrassegno. Premendo sul tasto Invia, si riceve il file da stampare direttamente nella propria casella di posta elettronica.

A questo punto si è finalmente pronti a passare all’azione utilizzando la funzione di geolocalizzazione dello smartphone o tablet, in modo da identificare automaticamente la posizione esatta del veicolo. Se è stata individuata l’area di sosta supportata da EasyPark, il segnalino sulla mappa diventerà di colore fucsia. In alto a sinistra verrà visualizzata la targa del veicolo (se si è inserito più veicoli, ricordarsi di scegliere uno dei veicoli in elenco).

In alto a destra, invece, verrà visualizzato l’orario della sosta: girando la ruota a schermo in senso orario si imposta il tempo di permanenza nel parcheggio. Per diminuire il quantitativo di ore e minuti della sosta, girare la ruota in senso antiorario. Premere sul tasto Inizia sosta al centro dello schermo, per avviare la sosta. La sosta viene automaticamente interrotta al termine del tempo impostato, bisogna ricordarlo per evitare di incorrere in eventuali multe. Nella sezione Impostazioni App si può impostare quando ricevere la notifica di fine sosta, in modo da assicurarsi l’eventualmente prolungamento del parcheggio in tempo.Per prolungare la durata del parcheggio, invece, ruotare ulteriormente la ruota in senso orario.

Il tempo per cui si reputa che il veicolo rimarrà parcheggiato, sarà visibile nell’area in alto a destra. Accanto alla voce Prezzo si può vedere il costo totale della sosta per il tempo indicato.

Per interrompere la sosta, basta premere sull’apposito pulsante Termina sosta. A sosta terminata, verrà visualizzata una schermata di riepilogo con tutti i dettagli. In ogni caso, si può visualizzare la cronologia di tutte le soste effettuate, premendo sul pulsante Altro in basso e selezionando la voce Le mie soste. Nella scheda Cronologia è possibile visualizzare i dettagli di ogni sosta effettuata. Si possono abilitare anche alcuni Servizi Extra, come l’SMS di promemoria prima della fine della sosta (al costo di 0,10 euro a SMS), un report via email per le soste della giornata (0,20 euro a invio) e un SMS di conferma a fine della sosta (gratuito).

Come anticipato all’inizio, EasyPark è fruibile anche per le aziende. Sul sito si trova la pagina Web dedicata di EasyPark ed è possibile scegliere uno dei pacchetti (Pro oppure Premium), creare un account aziendale e iniziare a utilizzare il servizio. In alternativa, compilare il modulo proposto, inserendo tutti i dati richiesti e attendere di essere ricontattato da parte di EasyPark. Oppure mettersi  direttamente tu in contatto con EasyPark chiamando il numero +39 06 94 80 11 47.

Fonte: www.aranzulla.it