Apple Sembra che abbia deciso di affidarsi direttamente completamente al fornitore cinese Luxshare per produzione e assemblaggio del loro nuovo visore AR/VR.
E così si torna a parlare del visore AR/VR e più precisamente di chi dovrebbe occuparsi di produzione e dell’assemblaggio del nuovo prodotto Apple. Inizialmente si pensava che Pegatron, fosse il partner esclusivo per la realizzazione del dispositivo in questione, eppure questo è stato rimosso dalla catena di fornitura.

Apple: produzione e assemblaggio del visore affidati a Luxshare

Il DigiTimes è stato il primo a notificare il fatto. Ha spiegato che il gruppo ha per l’appunto chiesto a Pegatron di affidare le operazioni per finalizzare il visore AR/VR al fornitore cinese Luxshare.

Si tratterebbe di un passo molto importante, questa sarebbe la prima volta che un’azienda cinese viene scelta come responsabile per produrre un prodotto Apple. Sino ad oggi la produzione dei dispositivi Apple è stata assegnata nella fase iniziale ad aziende Taiwanesi.

Il cambiamento sembra correlato al trasferimento di parte della capacità produttiva di Pegatron dalla Cina ad altre regioni, compresa la vendita della sua fabbrica di Shanghai a Luxshare.

Le conseguenze economiche non dovrebbero essere eccessivamente negative per Luxshare, visto e considerato che in generale la produzione di device Apple richiede grandi volumi per poter mantenere i margini di profitto e in virtù del fatto che i primi visori AR/VR dovrebbero venire prodotti in volumi ridotti poiché sia il software che l’hardware in questione rappresentano un mercato inedito per l’azienda della “mela morsicata”.

Fonte: https://www.punto-informatico.it/apple-cambia-il-fornitore-per-la-produzione-del-visore-ar-vr/